Obiettivo Life Beware: un’importantissima opportunità di sviluppo

 

 

Lunedi 2 Settembre, si è svolto a Benevento, presso la Rocca dei Rettori, un incontro che rappresenta per il nostro territorio una grande opportunità.

Life Beware è un’iniziativa co-finanziata dall’Unione Europea tramite il programma LIFE (fondo europeo per la salvaguardia dell’ambiente e della natura) ideata e messa in campo dal Comune Veneto di Santorso           (provincia di Vicenza).

Beware prevede una molteplicità di azioni, alcune di carattere tecnico, come la realizzazione di misure di ritenzione naturale delle acque in aree urbane e agricole, l’aggiornamento dei regolamenti edilizi locali, la realizzazione e la sottoscrizione di un piano d’azione intercomunale sulla resilienza idraulica; altre di carattere informativo e formativo attraverso la partecipazione a workshop, training, webinar, attività didattiche per le scuole.

L’obiettivo è quello di creare una Comunità d’Interesse al fine di favorire il coinvolgimento degli stakeholder nelle attività progettuali e garantire la replicabilità dei risultati.

Una rete di contatti composta da Comuni, da Università, Istituti di ricerca, ordini professionali e da altre organizzazioni della società civile.

Cooperazione è la parola chiave che racchiude l’idea di un progetto il cui precipuo scopo è quello di promuovere la diffusione di un modello di misure di adattamento al cambiamento climatico, tema oggi particolarmente sentito, attraverso la promozione di una cultura ambientale.

L’incontro svolto ha segnato l’inizio di un partenariato tra il Comune di Santorso, Comune capofila rappresentato dal Sindaco Franco Balzi e il Project Manager Antonio De Martin, che ha stipulato un accordo con il Gal Alto Tammaro Terre dei Tratturi. L’accordo è stato sottoscritto, inoltre, dalla Provincia di Benevento, l’Ass.ne culturale Paese dell’Acqua, l’Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità ed Enti Montani) e la Italian Climate Network.

Partenariato che è stato stipulato grazie all’attiva partecipazione dell’Ass.ne culturale Paese dell’Acqua, che si è fatta promotore dell’iniziativa e che si è svolta proprio nei giorni della XII edizione “Paesi dell’Acqua 2019” che si è svolta dal 29 Agosto al 7 Settembre.

Provincia: costituito il Comitato Promotore dei Contratti di Fiume

 

 

Nell’ambito della XII Edizione della manifestazione “Paesi dell’Acqua”, terminata sabato 7 settembre, nell’area dell’Alto Tammaro, si è svolta presso la sede della Provincia di Benevento alla Rocca dei Rettori una riunione per dare seguito alla procedura dei “Contratti di fiume”. L’incontro si è svolto con il Presidente della Provincia Antonio Di Maria, il Presidente della Associazione “Paesi dell’Acqua” e i rappresentanti di tutti i Gal del Sannio: per il Taburno, Raffaele Amore; per il Titerno, Elio Mendillo, Amministratore delegato; per il Tammaro, Massimo Di Tocco, Coordinatore, e Claudia Capuano; per il Fortore, Davide Minicozzi. La riunione per i “Contratti di fiume” trae spunto dalle disposizioni contenute nella Legge regionale del 6 maggio 2019, n. 5, nella materia della tutela delle risorse idriche. L’incontro alla Rocca ha costituito di fatto una tappa importante sul percorso dei “Contratti fiume”. Infatti i rappresentanti dei Gal ed il Presidente della Provincia hanno dato avvio formalmente alla costituzione del Comitato Promotore del Contratto di Fiume della Provincia di Benevento. A tale proposito è stato individuato il Gal Tammaro quale Soggetto capofila della iniziativa. Si darà corso dunque quanto prima ad una campagna di adesione, sensibilizzazione e di promozione del Contratto di Fiume invitando tutti i soggetti stakeholders, pubblici e privati interessati,a concorrere alla pianificazione strategica. L’intento è quello di dotare il Sannio di un Contratto di fiume, quale accordo di programmazione strategica, negoziata ed integrata finalizzata alla tutela e corretta gestione delle risorse idriche, valorizzazione del territorio e dei bacini idrografici, insieme alla riqualificazione ambientale, rigenerazione socio-economica e alla salvaguardia del rischio idraulico. Il Comitato Promotore avrà sede presso la Provincia di Benevento.

L’Associazione culturale Paese dell’Acqua presenta “Paesi dell’Acqua 2019”

Mancano poche ore all’avvio della XII edizione di “Paesi dell’Acqua 2019” in programma dal 29 Agosto al 7 Settembre.

Il tema di quest’anno è acqua elemento aggregante che genera partecipazione e condivisione.

L’evento gode del patrocinio morale della Provincia di Benevento, dell’Unione delle Comunità Montane, del Gal Alto Tammaro e dei Comuni di Campolattaro, Casalduni, Castelpagano, Morcone, Santa Croce del Sannio e Sassinoro.

In questa XII edizione “Paese dell’Acqua”, la fondatrice Associazione Paese dell’Acqua, su proposta dell’Amministrazione comunale, ha allargato i propri confini, proponendo “Paesi dell’Acqua” in una nuova versione itinerante, che vedrà il coinvolgimento di alcuni comuni della “Valle del Tammaro”, in cui ricade la stessa Sassinoro (sede dell’Associazione), per consentire la partecipazione di altri “Paesi dell’Acqua” e nuove Associazioni Nazionali che si incontrano nell’area attraversata dal fiume Tammaro per informare ed informarsi, con l’obiettivo di rendere consapevoli le popolazioni sulle ricchezze e le possibilità che offrono i territori delle aree interne.

Negli anni scorsi, “Paese dell’Acqua” ha ottenuto lusinghieri risultati e maggiori sono quelli che si attendono per il 2019.

Nutrita la partecipazione, oltre agli Enti pubblici patrocinanti, grazie ed anche alla sensibilità del Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria.

Il programma offre numerose proposte di cultura ambientale. Si parte da un contest di gioco per i bambini dei paesi aderenti, nella splendida cornice del santuario di Santa Lucia, si prosegue al Museo Achille Sannia del prof. Iorio, con il monitoraggio dei corpi fluviali alla presenza dell’Università spagnola Roviri y Virgili di Tarragona insieme a Optoeletronics Group di Unisannio.

La carovana si sposterà attraverso percorsi a piedi “Passi Comuni”, ospite della comunità di Santa Croce del Sannio, per celebrare l’unione tra le risorse idriche e i grani antichi, meglio ribattezzati “grani del futuro” per generare prodotti di qualità e, soprattutto, un confronto sul benessere alimentare.

Sabato 31 Agosto, a Sassinoro, è in programma la prima seduta del “Parlamento evolutivo”: le Associazioni partecipanti si racconteranno al pubblico in un percorso che le vedrà poi riunirsi per scambiare buone pratiche con l’obiettivo di dar vita a collaborazioni future e durature.

Domenica 1° Settembre, esperti di organizzazioni che seguono e partecipano attivamente i negoziati internazionali sul clima, insieme ai rappresentanti dell’Università e della società civile, daranno vita a Casalduni ad un intenso workshop sui cambiamenti climatici. Nel pomeriggio, ci si sposta a Castelpagano, alle 19.00 sarà proiettato il docufilm “Acque Comuni” tratto dall’omonimo evento, che a Settembre del 2018, l’Associazione Paese dell’Acqua ha contribuito a realizzare nell’Alto vicentino.

Martedi 3 Settembre l’appuntamento è nel Borgo Sociale di Roccabascerana gestito dal Consorzio Sale della Terra, l’artista Sgorbia presenterà “Migranza Lignea”, azione partecipata collettiva tra gli ospiti del borgo sociale e tutta la rete dei piccoli comuni del welcome.

Il giorno 5 Settembre è dedicato ad un appuntamento istituzionale nell’aula consiliare della Rocca dei Rettori, sede della Provincia di Benevento, di concerto con il Gal Alto Tammaro verrà avviato un tavolo di concertazione, tra tutti i soggetti interessati, per i “Contratti di Fiume” del reticolo idrografico della Provincia di Benevento.

Venerdi 6 presso la “Sala Gianni Vergineo” del Museo del Sannio, si offre l’occasione di aprire nuove strade all’edilizia tradizionale, illustrando le opportunità progettuali di quella sostenibile indispensabile per la cura del pianeta.

Tanti gli ospiti di pregio, inoltre, grazie al patrocinio dell’ordine degli ingegneri e degli architetti i partecipanti potranno accedere a crediti formativi.

L’evento si concluderà Sabato 7 Settembre nel Comune di Campolattaro, in mattinata la Federazione Nazionale Canoa Kayak insieme alle associazioni locali, raduneranno una serie di imbarcazioni e appassionati del settore per un’azione dimostrativa. Nel pomeriggio è previsto un momento di riflessione condiviso, sullo sviluppo turistico, culturale e ambientale, dell’importante invaso artificiale.

Per info: www.paesedellacqua.it

Marco Iamiceli 3283535081

OFFERTA FORMATIVA DI CAMPUS CITTA’ DEL SAPERE PER ASSEGNAZIONE BORSE DI STUDIO

Il Gal Alto Tammaro Terre dei Tratturi a seguito di un accordo stipulato con il Polo di Napoli dell’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza offre la possibilità ai residenti dei Comuni del Gal di usufruire di un’offerta formativa altamente qualificata, attraverso la concessione di n.55 borse di studio che saranno messe a disposizione, e concesse a seguito della pubblicazione di un bando, che consentiranno di affrontare il percorso di studi prescelto con copertura totale dei costi di iscrizione e di frequenza.

Il Campus Città del Sapere è un punto di riferimento per la formazione di eccellenza su territorio nazionale e per la Ricerca su tematiche chiave in ambito economico, giuridico e tecnologico, grazie a partnership consolidate con importanti Enti e Centri di Ricerca europei ed internazionali.

Il Campus Città del Sapere si rivolge a chiunque desideri acquisire le conoscenze e le competenze professionali necessarie per realizzare le proprie aspirazioni ed affrontare il mondo del lavoro.

La sua mission è diffondere il valore di una cultura formativa attualizzante e competitiva, offrendo strumenti e abilità di alto valore professionale, attraverso l’attivazione di una rete internazionale di cooperazioni scientifiche che con la ricerca applicata e l’interazione con il territorio e la sua compagine industriale ed imprenditoriale, colmi la distanza tra il mondo accademico tradizionale e le nuove esigenze imposte dall’economia del XXI secolo.

L’obiettivo che si pone Campus Città del Sapere è quello di formare una nuova generazione in grado di gestire le risorse del Paese e le sfide imposte dalla new economy e dai mercati emergenti, avviare progetti imprenditoriali 4.0 e internazionalizzare il marchio Made in Italy.

L’offerta formativa si basa su un mix di attività di studio, tradizionale e di stage operativo. Sin dal primo anno di frequenza, presso il Campus, sono previsti stage in azienda, tali da consentire allo studente di maturare la necessaria esperienza professionale, indispensabile oggi per un concreto inserimento nel mondo del lavoro. Per tale ragione si intende colmare un gap storico dell’apprendimento europeo, dando l’opportunità ad ogni iscritto al Campus di confrontarsi con le problematiche lavorative per proporre modelli di problem solving.

Nell’ottica della formazione culturale, parimenti importante è la conoscenza delle lingue straniere ed è per tale ragione che Campus Città del Sapere opera in sinergia con alcuni dei più importanti Atenei internazionali, che contribuiscono alla fase di studio e certificazione delle competenze linguistiche.

Grazie al Patrocinio del Gal Alto Tammaro saranno erogati sul territorio 3 Corsi di specializzazione di durata trimestrale per l’ammissione al secondo anno dei Corsi di Laurea triennale di Unitelma Sapienza in Economia Aziendale e Scienze della Pubblica Amministrazione, con i seguenti percorsi:

  • Marketing Territoriale e Gestione dell’Impresa Turistica;
  • Criminologia, Sicurezza, Territorio e Prevenzione;
  • La Nuova Figura dell’Esperto Contabile Amministrativo.

 

Presto sarà pubblicato il bando sul nostro sito: www.galtammaro.it.

Per maggiori informazioni:

www.cittadelsapere.it

polounitelmasapienzamail.com

081/19001863

Sannio Master Wine – da Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019 al Distretto del Cibo della Provincia di Benevento: eredità di un riconoscimento eccezionale

Domani mercoledi 10 Luglio dalle ore 10.00 presso il Gran Hotel Telese avrà inizio il Percorso per la Sperimentazione di Politiche Territoriali Coesive di Sviluppo Integrato, Intersettoriale, Sostenibile e Partecipato delle Aree Urbane e Rurali.

Il Gal Tammaro parteciperà attivamente a questo importante laboratorio attraverso la creazione di Policy per la nascita dei Distretti del Cibo della Provincia di Benevento. Si tratta di un laboratorio di co-progettazione organizzato dal Comitato Promotore del Distretto del Cibo di Benevento che ha l’ambizione di proporre un nuovo modello di approccio alle politiche di settore attraverso i principali attori della filiera.

E’ un’occasione davvero importante nella quale l’obiettivo è quello di sviluppare proposte progettuali, lavorando in gruppi multidisciplinari con professionisti e ricercatori su un tema di interesse collettivo.

4 i tavoli tematici di confronto e 4 i temi di sviluppo di nuove policy, ciascuno composto da esponenti della Filiera (Consorzio di Tutela, O.O.P.P., Cantine Cooperative, Cantine private, Enologi, Sommelier) esponenti delle opinion leaders delle singole tematiche di tavolo (Rappresentanze datoriali, Istituzioni pubbliche, Comunicatori, Gal, Università e Ricerca, Professionisti, Innovatori).

  • Ambiente, paesaggio e acque
  • Marketing, distribuzione e logistica
  • Lavoro e innovazione
  • Sannio e identità                                                                                                                                                                                                                                                      Il Gal Tammaro avrà il compito di coordinare il Tavolo di confronto sul tema Ambiente, paesaggio, acque, ci occuperemo di argomenti che riguarderanno temi da noi già ampiamente condivisi e sui quali, proiettandoci in un’ottica futura, stiamo lavorando. Parleremo di innovazione della gestione dei beni comuni, fossi, sponde fluviali, fronte strada vigneti, corsi d’acqua ecc.; discuteremo di assetti urbanistici e paesaggistici di  risorsa idrica ed irrigua ed infine di
    Polizia rurale volontaria come assett di comunità e non di controllo.

Avviso Pubblico selezione personale

L’Associazione Temporanea di Scopo tra il GAL Alto Tammaro: Terre dei Tratturi Scarl e il GAL Titerno Scarl – GAL Alto Tammaro Terre dei Tratturi Scarl mandataria, con sede operativa in Santa Croce del Sannio (BN), Largo Municipio P.IVA/C.F. 01481870622, PEC: galtammaro@pec.it , in persona del legale rappresentate pro tempore Pasquale Narciso C.F. NRCPQL68R07Z133B emana il presente

AVVISO PUBBLICO

per l’attuazione e gestione della SSL Strategia di Sviluppo Piano di Sviluppo Locale
Programma di Sviluppo Rurale della Campania 2014-2020 MISURA 19 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO – LEADER, Sottomisura 19.4 – Sostegno per i costi di gestione e animazione

SELEZIONE UNITA’ DI PERSONALE
E’ indetta una prova selettiva per il reclutamento di n. 6 unità di personale.
Le posizioni per le quali è possibile inoltrare istanza sono:
Unità sono da impiegare presso la sede operativa dell’ATS di Santa Croce del Sannio (BN):

Unità – personale da impiegare presso la sede dell’ATS di Cerreto Sannita (BN):

Ad insindacabile scelta del GAL Alto Tammaro Terre dei Tratturi Scarl, i selezionati saranno contrattualizzati per la durata di 1 anno nei modi e termini previsti dalla normativa: contratto di prestazione professionale per possessori P.IVA, contratto di collaborazione coordinata e continuativa, contratto di lavoro dipendente part-time a tempo determinato, ecc.

ISCRIZIONE SHORT LIST CONSULENTI E ALBO FORNITORI

E’ possibile, inoltre, presentare istanza per essere inseriti

  • nella Short List di consulenti ed esperti | BANDO | ALLEGATO A
  • nell’Albo fornitori di beni e servizi | BANDO | ALLEGATO A – B – C

Tutte le domande vanno inoltrate entro lunedì 17 settembre 2018.

Presentato il progetto “Le vie dell’acqua nelle terre della transumanza”

E’ stato presentato ieri, alla Regione Campania, il progetto di selezione della Strategia di Sviluppo Locale LEADER per le aree rurali del GAL Alto Tammaro e del GAL Titerno denominato “Le vie dell’acqua nelle terre della transumanza”.

Lo scenario del progetto, che riguarda 28 comuni della Provincia di Benevento (dal Capoluogo fino ai territori della fascia pedemontana del Matese), è interamente strutturato intorno al sistema paesaggistico delle pendici meridionali del Massiccio del Matese e, soprattutto, intorno alla Rete Ecologica Locale appartenente a tale sistema. I “Corridoi ecologici principali” (costituiti dai fiumi Tammaro e Titerno) e, in generale, le “vie naturalistiche” che li mettono in comunicazione tra loro e con le restanti aree di pregio ambientale (aree boscate, sentieri tratturali-naturalistici, siti di importanza comunitaria, emergenze insediative dei Centri storici e del polo turistico-religioso di Pietrelcina) costituiscono l’ossatura intorno alla quale si articola il progetto di sviluppo del territorio del GAL, che riguarda principalmente le filiere agro-zootecniche (vino, olio, miele, grani antichi e allevamento ovino-bovino) e l’insieme delle attività turistico-ricettive, incentrate sul turismo sostenibile e su quello religioso dedicato alla figura di Padre Pio. 

Per tale ambizioso progetto è doveroso ringraziare tutti gli amministratori dei 28 Comuni che lo hanno fortemente voluto, i tecnici, i collaboratori e tutto lo staff che ha lavorato alla stesura dello stesso, ma un ringraziamento speciale va a tutta la cittadinanza che, quando è stata coinvolta, si è dimostrata interessata e partecipativa collaborando con proposte e idee innovative. 

Il Coordinatore Avv. Massimo Di Tocco

Doppio appuntamento Mercoledì 24 agosto – Sassinoro e Colle Sannita

Il GAL Alto Tammaro è lieto di invitarla al doppio appuntamento fissato per il giorno 24 agosto alle ore 16:00 presso la Sala Consiliare di Sassinoro e alle ore 18:30 presso la Sala Consiliare di Colle Sannita, un incontro di animazione territoriale per condividere la proposta di sviluppo locale di tipo partecipativo relativo alla Misura 19 “Sostegno allo sviluppo locale Leader del Programma di Sviluppo Rurale per la Campania 2014-2020.

Il Gal Alto Tammaro, attraverso questa serie di incontri, punta al coinvolgimento attivo di tutti gli attori e portatori di interesse del territorio, come i Comuni, le Associazioni, le aziende, le Associazioni di Categoria, il tutto al fine di identificare i fabbisogni percepiti, per poi individuare tre ambiti tematici su cui focalizzare la propria attenzione per costruire le azioni e gli interventi da mettere in atto con la nuova Strategia di Sviluppo Locale.

L’incontro è aperto a tutti i soggetti interessati all’iniziativa. 

Mercoledì 24 agosto Sassinoro – Incontro di Animazione Territoriale

 

Il GAL Alto Tammaro è lieto di invitiarVi Mercoledì 24 agosto presso la sala Consiliare di Sassinoro, a partecipare ad un incontro di animazione territoriale per condividere la proposta di sviluppo locale di tipo partecipativo relativo alla Misura 19 “Sostegno allo sviluppo locale Leader del Programma di Sviluppo Rurale per la Campania 2014-2020.

Il Gal Alto Tammaro, attraverso una serie di incontri, punta al coinvolgimento attivo di tutti gli attori e portatori di interesse del territorio, come ad esempio i Comuni, le Associazioni, le Associazioni di Categoria, le aziende, al fine di identificare i fabbisogni percepiti per poi individuare tre ambiti tematici su cui focalizzare la propria attenzione per costruire le azioni e gli interventi da mettere in atto con la nuova Strategia di Sviluppo Locale.
L’incontro è rivolto a tutti i soggetti interessati all’iniziativa. 

Partecipa e proponi anche tu un’idea di sviluppo locale!

Lunedì 22 agosto Morcone – Incontro di Animazione Territoriale

 

Il GAL Alto Tammaro è lieto di invitiarVi Lunedì 22 agosto a Morcone presso Giardini di Casa Sannia, a partecipare ad un incontro di animazione territoriale per condividere la proposta di sviluppo locale di tipo partecipativo relativo alla Misura 19 “Sostegno allo sviluppo locale Leader del Programma di Sviluppo Rurale per la Campania 2014-2020.

Il Gal Alto Tammaro, attraverso una serie di incontri, punta al coinvolgimento attivo di tutti gli attori e portatori di interesse del territorio, come ad esempio i Comuni, le Associazioni, le Associazioni di Categoria, le aziende, al fine di identificare i fabbisogni percepiti per poi individuare tre ambiti tematici su cui focalizzare la propria attenzione per costruire le azioni e gli interventi da mettere in atto con la nuova Strategia di Sviluppo Locale.
L’incontro è rivolto a tutti i soggetti interessati all’iniziativa. 

Partecipa e proponi anche tu un’idea di sviluppo locale!